Ultima modifica: 28 febbraio 2018
CTS La Spezia > Avvisi > Prove Invalsi a.s. 2017/2018

Prove Invalsi a.s. 2017/2018

Tutte le indicazioni

Nota n. 2936 del 20 febbraio 2018

I candidati con disabilità (L.104/92) e con DSA (L.170/10) possono affrontare prove cartacee.

Indicazioni dell’Invalsi ai fini dello svolgimento della Prova per l’anno scolastico 2017/18:

Tutto sull’Invalsi

SOMMINISTRAZIONE PROVE SCUOLA PRIMARIA

  • 3 maggio 2018: prova d’Inglese (V primaria);
  • 9 maggio 2018: prova di Italiano (II e V primaria) e prova preliminare di lettura (quest’anno, la prova di lettura è svolta solo dalle classi campione della II primaria);
  • 11 maggio 2018: prova di Matematica (II e V primaria).

Novità introdotte:

  • Nella classe V della scuola primaria si svolgerà la prova d’inglese finalizzate a verificare le competenze ricettive relative alla comprensione della lettura e dell’ascolto
  • Quest’anno la prova di lettura si svolgerà solo nelle classi seconde campionate.

 

SOMMINISTRAZIONE PROVE SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO

 

Le classi III della scuola secondaria di primo grado sosterranno le prove computer based (CBT) di Italiano, Matematica e Inglese in un arco

di giorni, indicati dall’ INVALSI, tra il 04.04.2018 e il 21.04.2018

Novità introdotte:

Le prove INVALSI 2018 CBT delle classi III secondarie di primo grado si svolgeranno al computer, interamente on line e in più sessioni organizzate autonomamente dalle scuole, a eccezione delle classi campione in cui le prove INVALSI 2018 sono somministrate, sempre CBT, in una data precisa indicata da INVALSI, nei primi giorni dell’arco temporale previsto.

L’inserimento dei dati e di correzione delle prove avverranno direttamente con lo svolgimento delle prove.

La prova d’Inglese riguarda le competenze ricettive (comprensione della lettura e dell’ascolto) ed è sviluppata in coerenza con le Indicazioni nazionali (art. 7, c. 1) e si riferisce principalmente al livello A2del QCER.

 

La partecipazione alla prova costituisce requisito d’ammissione all’esame di Stato, ma non influisce su voto finale.

 

Le prove CBT costituiscono un forte elemento di innovazione e consentono di fornire alle scuole informazioni più ricche e articolate. Inoltre, esse permettono di eliminare il lavoro di immissione dei dati e di correzione delle domande a risposta aperta, fino all’anno scorso affidati alla collaborazione dei docenti.




Return to Top ▲Return to Top ▲